LE COSE CHE SCRIVO IN QUESTO BLOG SONO FRUTTO DELLA MIA FANTASIA (BACATA).
QUALSIASI RIFERIMENTO A PERSONE O FATTI REALMENTE ESISTENTI E' CAUSALE.

venerdì 21 maggio 2010

Autodifesa

Corso di autodifesa svoltosi in data lontana ma non così lontana da non destare dolorosi ricordi.

Al mio arrivo in palestra, mi si para davanti una falange di ominidi con i polsi grandi quanto le mie ginocchia.
Uno, quello più grosso e apparentemente più importante, mi prende e inizia a aggrovigliarmi e annodarmi. Io soffro in silenzio, cercando invano di liberarmi in qualche modo.
Solo dopo due ore scopro che gli altri, quando battono la mano sul tappetino, non hanno un attacco di demenza, e non sono nemmeno privi di controllo dei loro arti superiori. Stanno solo chiedendo all'ominide di smettere di aggroviglierli e annodarli.

La volta dopo, con un po' di amaro in bocca, torno al corso.
Appena entro in palestra, l'energumeno dominante mi rivolge la parola.
Energumeno: "Ah, ecco, adesso ho capito perchè sei venuta a questo corso."
Io: "Ah sì? Io non tanto. Me lo puoi spiegare, per favore?"
Energumeno: "Eh, quei lividi sparsi su tutto il corpo parlano chiaro. Chi ti picchia?"
Io: "Tu."

Nessun commento:

Posta un commento