LE COSE CHE SCRIVO IN QUESTO BLOG SONO FRUTTO DELLA MIA FANTASIA (BACATA).
QUALSIASI RIFERIMENTO A PERSONE O FATTI REALMENTE ESISTENTI E' CAUSALE.

giovedì 3 novembre 2016

Fuck you, prof!


Dicono che i prof siano la categoria più a rischio di malattie psicologiche, insieme ai giuristi.
Poi ci sono anche i giuristi prof, un'intersezione fatale di due insiemi a rischio.
Mi concentrerei su quella dei prof, dato che di giuristi non ho esperienza diretta ma solo indiretta.

Dicono che i prof abbiano problemi psicologici legati più che agli alunni, ai colleghi e alle relazioni con loro.
Beh, ci credo, relazionarsi con gente con problemi psicologici avendo problemi psicologici non è facile.
Ma poi, i problemi psicologici non vengono proprio dalle relazioni con i colleghi?
E' un po' un quiz senza risposta come quello che pone il dubbio se sia nato prima l'uovo o la gallina.
E' nato prima il problema psicologico o la relazione con il collega che procura problemi psicologici?
Ma poi, diranno quelli dei luoghi comuni, è ovvio che gli insegnanti hanno problemi psicologici, il problema psicologico è la malattia del benessere,i prof non fanno mai un tubo, fanno 18 ore a settimana, hanno 3 mesi di ferie, andassero a lavorare in miniera vedi che si riprenderebbero perché avrebbero altro a cui pensare.
Ma qui si pone un altro quiz senza risposta come quello che pone il dubbio se sia nato prima l'uovo o la gallina.
E' veramente vero che i prof non hanno un tubo da fare, oppure ci sono prof che non fanno un tubo per ritagliarsi il tempo per gestire relazioni malate con colleghi malati in base a esigenze derivanti dal loro essere persone con problemi psicologici?
Non è che forse, se i prof facessero il loro lavoro per bene (le diciotto ore sono in classe, poi ci sono riunioni, lezioni da preparare, compiti da predisporre e correggere, a volte fino a trecento al mese, ecc ecc) non avrebbero più tutto sto tempo di gestire le loro relazioni malate e di manifestare i propri problemi psicologici in tutto il loro splendore?
Sono domande, appunto, senza risposta.
Nel dubbio, non fate i prof.
E tenete i vostri figli lontani dai prof.
Come, non si può?
Ecco perché l'Italia va a rotoli.

1 commento:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina