LE COSE CHE SCRIVO IN QUESTO BLOG SONO FRUTTO DELLA MIA FANTASIA (BACATA).
QUALSIASI RIFERIMENTO A PERSONE O FATTI REALMENTE ESISTENTI E' CAUSALE.

venerdì 7 dicembre 2007

Elasticità mentale


Cosa fa un elastico?

Si deforma, per poi tornare ad essere come all'inizio. Più e più volte.

Non che si sappia se è meglio o peggio la forma iniziale o quella finale.

Sono diverse, e ognuna è funzionale a suo modo.


Poi, finchè si tratta di un elastico, non è il caso di sindacare troppo, nè di costruire troppe filosofie. O, forse, sarebbe il caso, ma non abbiamo tempo. Ormai non c'è più tempo per far nulla, figurarsi per pensare agli elastici.


Ma noi? Noi come siamo? Cambiamo o no?


  • Beh, ci sono quelli elastici, che si adattano alle situazioni, per poi tornare sempre a confrontarsi con le proprio idee di partenza.

  • Poi, ci sono quelli rigidi, che non cambiano mai, così non devono nè uniformarsi nè confrontarsi. Abbastanza comodo, in fin dei conti.

  • Poi ci sono quelli sfibrati, che si adattano alle situazioni, e poi si accorgono che la loro elasticità è arrivata alla fine, e non riescono più a tornare indietro. Rimangono incastrati in quell'adattamento finchè campano.

  • E quelli che si rompono? Tirano il loro elastico talmente tanto che alla fine si spezza, e ciao ciao...

Il divertente è che alla fine, tra essere rigidi e essere elastici non cambia poi tanto.

Perchè se decidiamo di fare come i testimonial Collistar, che guardano il risultato, notiamo che il punto di arrivo è il punto di partenza.


Casistica:

PUNTO DI PARTENZA ---> CAMBIAMENTO ELASTICO ---> ELASTICO RITORNO ALLE ORIGINI, CIOE' AL PUNTO DI PARTENZA (persona elastica)


PUNTO DI PARTENZA=PUNTO DI ARRIVO (persona rigida)


Il meglio è quando si vive una storia sentimentale.

Si parte in un certo modo (cioè essendo sè stessi). Se si è elastici ci si modifica, e a volte si arriva perfino ad essere soddisfatti del risultato. Si arriva perfino a dire: "Ma che bello, sono diventato una persona migliore, ho corretto quegli spigoli del mio carattere, chi l'avrebbe mai detto!?!?". Nel momento in cui si è finalmente diventati pressochè complementari all'altro, Murphy vuole che l'altro si rompa le @@ di noi, e vada a cercare uno perfettamente supplementare a lui. E così, noi ci diciamo: "Almeno sono diventato una persona più paziente/pulita/e chi più ne ha più ne metta": Ma mentre lo diciamo la nostra incredibile elasticità ci sta già riportando al carattere iniziale. Dopo un paio di anni ci accorgiamo di essere di nuovo al punto di partenza.

1 commento:

  1. CresceNet9/12/07 20:49

    Oi, achei seu blog pelo google está bem interessante gostei desse post. Gostaria de falar sobre o CresceNet. O CresceNet é um provedor de internet discada que remunera seus usuários pelo tempo conectado. Exatamente isso que você leu, estão pagando para você conectar. O provedor paga 20 centavos por hora de conexão discada com ligação local para mais de 2100 cidades do Brasil. O CresceNet tem um acelerador de conexão, que deixa sua conexão até 10 vezes mais rápida. Quem utiliza banda larga pode lucrar também, basta se cadastrar no CresceNet e quando for dormir conectar por discada, é possível pagar a ADSL só com o dinheiro da discada. Nos horários de minuto único o gasto com telefone é mínimo e a remuneração do CresceNet generosa. Se você quiser linkar o Cresce.Net(www.provedorcrescenet.com) no seu blog eu ficaria agradecido, até mais e sucesso. If is possible add the CresceNet(www.provedorcrescenet.com) in your blogroll, I thank. Good bye friend.

    RispondiElimina